Prof. Pietro Giannone, curriculum 


Pietro GIANNONE ha conseguito nel 1961 la laurea con lode in Scienze Matematiche presso l'Universita' “La Sapienza” di Roma con una tesi astronomica. E' stato borsista del C.N.R., astronomo incaricato presso l'Osservatorio Astronomico di Roma, assistente di Astronomia (prima incaricato e poi ordinario), libero docente in Astrofisica, professore incaricato di Meccanica Celeste, incaricato di Fisica Stellare presso la Scuola di Perfezionamento in Fisica dell'Universita' "La Sapienza" di Roma. Presso questa Universita' e' dal 1976 professore ordinario di Astronomia. E' stato membro del Consiglio Scientifico del Gruppo Nazionale per l'Astronomia del C.N.R. come Coordinatore del settore "Astrofisica stellare e della Galassia" e come Presidente dello stesso Consiglio, membro del Consiglio Scientifico del Laboratorio di Astrofisica Spaziale del C.N.R., membro dei Consigli Direttivi degli Osservatori Astronomici di Pino Torinese e di Teramo, membro del Consiglio Direttivo della Societa' Astronomica Italiana, membro della Commissione “Stellar Constitution” dell'International Astronomical Union, direttore dell'Osservatorio Astronomico di Roma dal 1978 al 1987; direttore dell'Istituto Astronomico dell'Universita' "La Sapienza" di Roma dal 1976 al 2000; Coordinatore del Dottorato di Ricerca di Astronomia dell’Universita' "La Sapienza" dal 1985 al 2006; Responsabile dell’Area Astronomico-Astrofisica del Dipartimento di Fisica dell’Universita’ “La Sapienza” di Roma dal 2000 al 2007. E’ stato Coordinatore scientifico di Unita’ di ricerca di rilevante interesse nazionale; Responsabile di vari progetti di ricerca; referee di varie riviste scientifiche nazionali e internazionali.

E’ docente di corsi di Astronomia e Astrofisica Stellare per vari corsi di laurea; relatore di  piu’ di un centinaio di tesi di laurea di Astronomia e di Astrofisica. E’ stato membro di varie commissioni di concorso per ricercatore, professore associato e professore ordinario di Universita’ italiane e  per astronomi degli Osservatori astronomici italiani; membro di varie commissioni scientifiche e tecniche nazionali e internazionali.

Proseguendo negli studi avviati con la sua tesi di laurea, ha inizialmente lavorato nel campo dell'evoluzione delle stelle singole, quando in Italia questo settore di ricerca non era stato praticamente ancora affrontato. Ha compiuto ricerche sulla struttura ed evoluzione di stelle di vari tipi e popolazioni, dalla contrazione gravitazionale iniziale sino agli stadi  avanzati e finali. Si e' poi occupato dell'evoluzione delle stelle doppie e in particolare dei sistemi binari stretti con trasferimento di materia tra le due stelle componenti, avviando per primo in Italia questo tema di ricerca in concomitanza con l'interesse che cominciava allora ad essere rivolto alla struttura di questi sistemi. Ha concorso a definire l'interpretazione di sistemi binari e di componenti stellari di vari tipi (Algol, Wolf-Rayet, novae, ecc.) ed in varie fasi evolutive (sistemi staccati, semistaccati, ecc.) ed a caratterizzare le loro proprieta' strutturali ed osservative. Ha lavorato sulla struttura, evoluzione e datazione degli ammassi globulari concorrendo ad indicare che le stelle evolute di popolazione II devono subire una perdita di massa ed a scoprire l'esistenza della "semiconvezione indotta" in modelli di stelle con termofusione nucleare centrale dell'elio. Ha svolto ricerche sull'evoluzione dinamica delle stelle in ammassi densamente popolati e sulla loro stabilita' sotto l'azione del campo gravitazionale galattico. Attualmente si interessa alla formazione ed evoluzione delle galassie ellittiche, in particolare all'arricchimento metallico e alla "sintesi" di popolazioni stellari.

E' autore di piu’ di un centinaio di note scientifiche e di una ventina di note di carattere vario. E’ autore dei due libri "Elementi di Astronomia" (arrivato alla terza edizione) e“Complementi di Astrofisica Stellare” (arrivato alla terza edizione) e coautore degli due altri libri: "Evoluzione Stellare" (arrivato alla terza edizione) ed “Esercizi e Complementi di Astronomia” (arrivato alla terza edizione).

Ha soggiornato a piu' riprese ed a lungo presso Universita' ed Istituzioni scientifiche in Germania e negli Stati Uniti. Ha presentato numerose comunicazioni in convegni nazionali e internazionali e tenuto lezioni in Scuole di Astronomia e Astrofisica italiane e straniere.